/** * Google Analytics */ /** * Fine Google Analytics */

Gli Inglesi hanno votato per l’uscita dall’Unione Eeuropea. Scelta corretta? Come si dice: ai posteri l’ardua sentenza. Attualmente sembrerebbe che questo esito del referendum porti più danni che benefici. Il mondo finanziario inglese sta pensando di fare armi e bagagli e di trasferirsi a Francoforte, ma anche Parigi e, guarda guarda, Milano potrebbero intercettare parte di questa fuga.

Poi ci sono tutti i corollari più variegati: l’industria automobilistica potrebbe tresferire parte degli impianti verso i paesi dell’Eeropa dell’est, i vari campionati  di calcio subiranno uno scossone perchè circa un terzo dei giocatori è straniero e da domani senza permesso di lavoro regolare, la ricerca inglese dovrà rinunciare e circa 3 miliardi di euro di finanziamenti ( 5 ,5 miliardi li versava all’Unione e 8,8 ne riceveva). Gli indipendentisti di Scozia e Irlanda rialzano la testa e vogliono rimanere in Europa, e ciò comporterà grandi problemi politici interni. Senza parlare di ciò che potrebbe accadere a tutti i lavoratori stranieri presenti sul suolo inglese (600.000 solo gli Italiani)

Insomma ci sarebbe un elenco lunghissimo di ragioni per cui, forse, sarebbe stato meglio per gli inglesi rimanere in Europa.

Ora in tutti gli altri paesi europei i partiti antieuropeisti si stanno scatenando. Da noi Salvini ha già l’acquolina in bocca al pensiero di quanto potrà invadere i mezzi con la richiesta di referendum per l’uscita dall’Europa, peraltro impossibile visto che l’art. 75 della nostra costituzione impedisce i referendum:”E’ indetto referendum popolare per deliberare l’abrogazione totale o parziale, di una legge o di un atto avente valore di legge quando lo richiedono cinquecentomila elettori o cinque Consigli regionali. Non è ammesso il referendum per le leggi tributarie e di bilancio, di amnistia e di indulto, di autorizzazione a ratificare trattati internazionali“. Ma tant’è, tutto fa brodo quando si deve parlara alla pancia dei cittadini e non al loro cervello.

Author

Write A Comment